whiteboard

NEW – tecnica e organizzazione del debriefing

Il debriefing, in uscita dalle esercitazioni o da intere giornate di formazione, è probabilmente il momento più di tutti dedicato a generare senso nel nostro lavoro di docenti / coach / facilitatori / catalyst.

In tanti anni di attività ho visto all’opera una quantità di stili diversi per questa delicata whiteboardparte del nostro lavoro: da quelli più direttivi, didattici, strettamente legati al compito, allo schema e al risultato, a quelli “morbidi”, che suggerivano, senza imporre, un modello di condivisione dell’esperienza all’aula, fino a quelli talmente destrutturati da far percepire il momento come una autonoma decisione dei partecipanti, un momento di anarchia creativa, che portava al risultato richiesto apparentemente senza sforzo.

Questo vogliamo condividere nelle otto ore del modulo “Debriefing” che abbiamo calendarizzato come prima fra le iniziative del Trainers’ club.

Non ci interessa definire una tecnica “migliore”, che battezzi il modo ufficialmente “giusto” di fare debriefing, ma esplorare le diverse tendenze e il loro rapporto da un lato con il carattere e il tratto personale di ogni professionista, dall’altro con il contesto in cui si realizza l’atto formativo.

Sono infatti convinto che, nello scambio di saperi e esperienze che avviene nella formazione degli adulti, non avrebbe senso definire “giusto” e “sbagliato”, mentre è particolarmente utile analizzare, insieme a persone che fanno il nostro stesso lavoro, posizioni personalmente valide.

È previsto, naturalmente, attestato di partecipazione per l’aggiornamento professionale.

Oltre a ciò, la diffusione degli atti prevista costituirà pubblicazione per i partecipanti che vorranno firmarli.

All’atto dell’iscrizione è possibile chiedere di essere inseriti in aula indicando la preferita fra due diverse edizioni (secondo disponibilità dei posti):

  1. Lunedì 21 marzo e mercoledì 23 marzo dalle 15,00 alle 19,00 (PM)
  2. Martedì 22 e giovedì 24 marzo dalle 10,00 alle 14,00 (AM)

ATTENZIONE:

SU RICHIESTA DI QUANTI NON SONO RIUSCITI A RIENTRARE NELLE EDIZIONI DI MARZO SONO DISPONIBILI DUE ULTERIORI EDIZIONI IN APRILE.

Pertanto è possibile scegliere fra le edizioni

  1. Martedì 12 e martedì 19 aprile dalle 10,00 alle 14,00 (AM)
  2. Mercoledì 13 e mercoledì 20 aprile dalle 15,00 alle 19,00 (PM)

I corsi, compreso il modulo introduttivo al metodo (che verrà concordato con i partecipanti), si svolgeranno presso la Fig House – Roma Aurelio e saranno attivati con almeno 7 iscritti, ma non più di 15 (orientativamente cercheremo, per quanto possibile, di comporre aule da 10 partecipanti).

Costi:

  • € 50,00 introduzione al metodo inverseTraining® e abilitazione iT-USER (per chi non ne fosse già in possesso)
  • € 200,00 per ogni modulo didattico da 8 ore

Sconti e Convenzioni:

  • (VALUE PACK) quanti non in possesso di abilitazione iT-USER potranno ottenerla gratuitamente se si iscriveranno contemporaneamente ad almeno due moduli del Trainers’ Club;
  • (ACCADEMIA DEI PROFESSIONISTI) Gli iscritti a Accademia dei Professionisti potranno essere ammessi ai corsi senza necessità di partecipare alle selezioni in ingresso; Le spese per la partecipazione ai corsi InverseTraining® costituiranno titolo per l’esenzione dal pagamento della quota associativa;
  • (CONNECTANCE) Gli associati a Connectance avranno diritto al 10% di sconto
  • (AIF) Gli associati all’ Associazione Italiana Formatori avranno diritto al 10% di sconto

Sì!
mi occupo di formazione e